Approfondimenti

Altre Sezioni

Accesso utenti

Nome utente:

Password:


Cerca nel Sito

Contatore visite

SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > I GAMBACORTA > I Gambacorta fra il Taburno e il Volturno
I Gambacorta fra il Taburno e il Volturno
Articolo di Valentino Di Cerbo pubblicato il 13/9/2009 (1884 Letture)



Il Castello di LimatolaI Gambacorta, protagonisti delle vicende della città di Pisa nei secoli XIV e XV, verso la metà del 1400, sotto gli Aragonesi, si trasferiscono, con Gherardo (+1455), nel Regno di Napoli, dove nei secoli successivi diventeranno una delle più potenti famiglie del Patriziato Napoletano, acquisendo il possesso di molti feudi del Regno.

A Dugenta, Frasso, Limatola e Melizzano si insediano agli inizi del secolo XVI, quando nel 1509 troviamo un Francesco (I) Gambacorta Signore di Ducento, Frasso, Melizzano e Limatola, in virtù del matrimonio con Caterina Della Ratta, figlia illegittima di Francesco III Della Ratta , 7° Conte di Caserta.

Dopo di lui, troviamo Signori di Limatola, Frasso e Melizzano Giovanni Baldassarrre Gambacorta (+1543) e Marcantonio Gambacorta, colonnello di fanteria nelle Armate di Sua Maestà Cattolica (il re di Spagna), che muore prima del 1570 e, successivamente Virginia Gambacorta, che è signora di Frasso fino al 1587, di Melizzano fino al 1576 e di Limatola, fino al 1570.

Nel 1570, il Feudo di Limatola passa a Francesco II, capitano di fanteria nelle Armate di S.M. Cattolica, e nel 1576 a Baldassarre.

Palazzo Gambacorta a FrassoNel 1628 il Re di Spagna conferisce il titolo di Duca al Signore di Limatola, Don Gianandrea, che nel 1637 rinuncia al feudo in favore del figlio Francesco III, che difende il castello di Limatola durante la rivoluzione di Masaniello (1647).

Succede a Francesco III, come terzo duca di Limatola, don Giuseppe Maria Gambacorta. Quarto Duca di Limatola è Francesco IV, che è Grande di Spagna di prima Classe dal 1710, Montiere maggiore del Regno di Napoli e Capitano di fanteria nelle Armate Imperiali, e muore senza eredi il 25 marzo 1731. Con lui si estinguono i Gambacorta di Limatola.

Nel 1593, troviamo Signore del Feudo di Frasso Pompeo Gambacorta che muore nel 1596/97. Gli succede il figlio Scipione che, signore di Torraca fino al 1598, con Diploma del Re di Spagna diventa I° principe di Frasso. E’ anche Cavaliere dell’Ordine di Calatrava. Sposa Maria Gambacorta (+1572), figlia di Cesare Gambacorta, patrizio napoletano e di Porzia Caracciolo. La sorella di Maria, Giulia (1598-1663), la segue a Frasso dove stabilisce la sua dimora. E’ Terziaria francescana, costruisce la Chiesa in onore della Madonna di Campanile, che pone sotto il patronato dell’Università di Frasso, donandole, con rogiti  del 1655 e del 1663, tutti i suoi cospicui beni, tra cui la masseria detta poi “delle monache” in territorio di Dugenta, per la fondazione di un Conservatorio per fanciulle civili povere. Scipione e Maria Gambacorta hanno due figli: Pompeo e Cesare. Questi, durante i tumulti del 1647, capeggiati da Luccio di Gregorio, secondo la tradizione è assassinato “nelle cupe di Sant’Agata”. Pompeo II, invece, alla morte del padre, avvenuta il 6 novembre 1654, diventa II° principe di Frasso. Sposa nel 1653 Anna Gambacorta, figlia di Andrea Gambacorta dei Marchesi di Celenza e, alla morte di questa, nel 1656, la sorella Diana. Muore nel 1663, pochi mesi prima della zia Giulia, senza eredi. Con lui si estinguono i Gambacorta di Frasso.
Il Feudo di Melizzano, dopo Virginia Gamabcorta, nel 1576 è proprietà di Porzia Gambacorta (+1616), che lo terrà fino al 1593, quando signore di Melizzano diventerà, fino alla morte, avvenuta nel 1601, in giovane età, Pietro Gambacorta.


(Cfr. Libro d'oro della Nobiltà Mediterranea, Gambacorta, Linea dei Duchi di Limatola  e dei Principi di Macchia e Frasso in www.genmarenostrum.com; GIANFRANCO IULIANIELLO, La famiglia Gambacorta feudataria di Limatola, in Rassegna Storica dei Comuni, Anno XXIX,nn.118-119, maggio-agosto 2003, p.84)


  Vedi questo articolo in formato PDF Stampa articolo invia article

Naviga negli articoli
Precedente articolo I Gambacorta nel Regno di Napoli “Terre dei Gambacorta”, perché? prossimo articolo

Come arrivare

Italia - Campania

In primo piano

Ricettività

Prodotti locali e ricettività turistica

Articoli recenti

Immagini

FRASSO TELESINO- Fontana in Via Tuoro -"Foto storiche"

Links