Approfondimenti

Altre Sezioni

Accesso utenti

Nome utente:

Password:


Cerca nel Sito

Contatore visite

SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Rubriche > CHIESE E CASTELLI nelle Terre dei Gambacorta > La Cappella di S. Maria Impesole
La Cappella di S. Maria Impesole
Articolo di Valentino Di Cerbo pubblicato il 12/11/2009 (1325 Letture)

 Da più di 4 secoli è il santuario mariano di Dugenta, dove si venera una statua della Vergine con Bambino, una bella maternità, cui è intimamente ed ininterrottamente legata la storia di fede del Popolo dugentese e non solo. Le Relazioni delle Visite pastorali dei Vescovi di S. Agata de’Goti ne iniziano a parlare dal 1531 e nel 1546 la descrivono dorata e circondata da 4 angeli. Nel corso dei secoli la statua ha subito diversi restauri, fino a quello del 1999, in preparazione al Grande Giubileo del 2000, che l’ha riportata ai tratti originali.

La Cappella di S. Maria Impesole dista circa 1,5 Km dal centro abitato, nell’omonima contrada e in mezzo all’ubertosa campagna dugentese e ad un gruppo di  masserie. Si raggiunge dalla strada SS 265, direzione Torello-Amorosi,  percorrendo circa 200 m. di una stradina campestre. Le prime notizie di questo luogo di culto, di piccole dimensioni e dalle linee semplici, risalgono al 19 aprile 1514, e segnatamente alla Relazione della Visita pastorale di  Fra Giovanni Luigi d’Aloisio, Vescovo della Diocesi di Sant’Agata dei Goti  dal 1512 al 1523, quando da pochi anni Francesco Gambacorta era diventato Signore di Dugenta, Frasso, Limatola e Melizzano. Nel 1525, Il vescovo Mons. Giovanni Guevara riferisce di una cappella in ottime condizioni.

Il termine, “’mpesole”, da cui “Impesole” nel dialetto locale significa “in alto”. Il titolo S. Maria Impesole, pertanto, indica Maria Assunta in Cielo, la cui Festa i Dugentesi da secoli celebrano con particolare devozione il 15 agosto, preceduta da un solenne e molto sentito Novenario.

In questa, che è la principale Festa religiosa di Dugenta, la statua della Madonna viene portata in processione per le vie del paese: a metà giornata, sosta nella Chiesa parrocchiale di S. Andrea Apostolo e la sera ritorna nella propria cappella, intorno alla quale vengono organizzate luminarie, spettacoli e fuochi d’artificio.


Naviga negli articoli
Precedente articolo Il palazzo del principe a Frasso La chiesa rupestre di San Michele a Frasso prossimo articolo

Come arrivare

Italia - Campania

In primo piano

Ricettività

Prodotti locali e ricettività turistica

Articoli recenti

Immagini

Frasso Telesino - Il Palazzo del Principe e in fondo la Chiesa di Santa Giuliana

Links